Sito ufficiale C.S. S.Agostino A.S.D.

HomeNewsPrima SquadraIl Sant’Agostino è cinico e brillante - La Nuova Ferrara

Filtra

Cerca:

Effettua la ricerca sul testo delle News.

Categoria:
Data:

Il Sant’Agostino è cinico e brillante - La Nuova Ferrara

Squilli di Trombetta, Granamica ko

06/02/2019 12:52

Il Sant’Agostino centra la seconda vittoria consecutiva dopo Diegaro grazie ad una convincente prova fornita davanti al proprio pubblico. Contro il Granamica i ragazzi di mister Ghedini hanno messo in mostra uno dei volti migliori della stagione, perdendo la concentrazione solo nei secondi finali. Su un campo inevitabilmente pesante Pallara e compagni hanno fornito una dimostrazione di quanto possono fare, pur mancando di cinismo. Nonostante le assenze da una parte e dall’altra i giocatori in campo non si sono di certo risparmiati. Il Sant’Agostino schierato con Pallara davanti alla difesa e Giuriola e Slimani a supporto di Trombetta è partito subito per imporre il proprio gioco. Al 3’ minuto Farinella è semplicemente prodigioso su Trombetta che innescato da Slimani ha calciato dai 16 metri a botta sicura. Scocca il 12’quando un irresistibile Trombetta si invola sulla destra, arriva sul fondo e crossa al centro; dopo un batti e ribatti la palla gli ritorna sui piedi e il numero 9 di casa è letale nel portare avanti i suoi.

L’1-0 dà fiducia ai locali, Cioni al 22’ sfiora in gol con un tiro cross da sinistra dopo una buona trama offensiva. Per il primo squillo ospite bisogna attendere il 26’: rimessa lunga con le mani di Borgonovi, spizzata di Giuliani per Soverini che non riesce a inquadrare la porta da buona posizione. Al 38’ Pallara con un colpo da biliardo colpisce il palo e sulla ribattuta Slimani non riesce a deviare in rete di testa.

Ad inizio ripresa mister Nesi – ieri squalificato – ha cercato di aumentare il peso offensivo dei suoi inserendo il “ferrarese” Protti. La pressione del Granamica si è fatta più costante, ma la partita sontuosa del pacchetto arretrato dei ramarri ha disinnescato i pericoli. Un terreno di gioco allentato ha agevolato il compito di chi doveva difendere il vantaggio. Al 61’ l’azione personale di Vinci non trova fortuna per un tiro sbilenco dal limite dell’area, mentre lo stesso Vinci al 68’, dopo un triangolo con Trombetta, ha recapitato un cross al bacio per Slimani, contratto dal diretto marcatore. Le palle lunghe degli ospiti, e le trame di Capitanio non hanno scomposto i fratelli Molossi, e il raddoppio di Trombetta al 90’ sembra chiudere il match. Nell’occasione il bomber si è bevuto tre avversari prima di depositare in rete. Nel recupero, al 93’, Baldazzi ha preso d’infilata la retroguardia siglando il gol della bandiera.


Articolo di Alessandro Ferri pubblicato il 5 febbraio 2019 su “La Nuova Ferrara”

Seguici su Facebook

Classifica