Sito ufficiale C.S. S.Agostino A.S.D.

HomeNewsIntervistaAllievi 2002 ai regionali: due chiacchiere con il Responsabile Iazzetta e Mister D’Angelo

Filtra

Cerca:

Effettua la ricerca sul testo delle News.

Categoria:
Data:

Allievi 2002 ai regionali: due chiacchiere con il Responsabile Iazzetta e Mister D’Angelo

11/12/2018 15:55

Dopo il fantastico weekend appena passato, che ha sancito l’accesso ai campionati regionali da parte dei nostri Allievi 2002, facciamo due chiacchiere con il Responsabile del Settore Giovanile, Enrico Iazzetta e con il Mister degli Allievi 2002, Christian D’Angelo.


Enrico, cosa ne pensi di questo traguardo raggiunto dagli Allievi 2002?

Sono molto contento per i ragazzi e per i loro istruttori perché hanno raggiunto l’obiettivo che ci eravamo prefissati ad inizio stagione e avranno, ora, modo di continuare la loro crescita umana e calcistica in un campionato sicuramente molto più difficile come quello regionale, anche in vista della prossima stagione quando cambieranno categoria e faranno parte della Juniores Regionale.

Non è stato facile, perché comunque abbiamo incontrato altre buone squadre sul nostro cammino, ma alla fine è andato tutto bene. Gli istruttori sono stati bravi nel formare prima di tutto un GRUPPO, dove tutti i ragazzi (nonostante facciano parte di una rosa molto numerosa) partecipano agli allenamenti, si impegnano, vanno d’accordo tra di loro e si aiutano reciprocamente e tutto questo ha fatto la differenza alla lunga.

Sono orgoglioso di loro e sono sicuro che, anche in un campionato più impegnativo dove avranno la possibilità di confrontarsi con squadre di alto livello, sapranno lottare e giocare con lo spirito ramarro che ci contraddistingue”.


Christian, complimenti a te e a Nunzio per questo traguardo, cosa ci dici del risultato raggiunto insieme ai tuoi ragazzi?

“Beh allora diciamo che abbiamo centrato il primo obiettivo che ci eravamo prefissati, sicuramente centrarlo non è mai scontato quindi per questo c’è ancora più soddisfazione!

Non è stato facile perché sono pochi i posti disponibili e abbiamo innescato una lotta di punti con le altre formazioni al vertice ma il risultato è ampiamente meritato. È un obiettivo che volevamo e che abbiamo ricercato con determinazione perché questo ci permetterà di crescere molto come squadra, andare ad affrontare le squadre più forti degli altri gironi darà grandi stimoli.

Il prossimo obiettivo è ovviamente quello di cercare di fare il meglio possibile, se dovesse andare in porto l’idea della Federazione di creare il Campionato Regionale Élite per la prossima stagione, un obiettivo stimolante potrebbe essere quello di arrivare tra le prime quattro, sicuramente non sarà per niente facile ma ci faremo trovare pronti al Campionato”.

Seguici su Facebook

Classifica